Testata: Informazione Corretta
Data: 19 luglio 2013
Autore: Deborah Fait

Commento di Deborah Fait

Le nuove regole antisemite dell’UE andranno in vigore il 1. Gennaio 2014, lo ha detto Barroso.  A queste ne aggiungeranno ancora una di cui nessuno parla : gli israeliani residenti nei territori, cioe’ quelli che voi chiamate coloni,  cioe’ gli israeliani  che vivono  al di la’ di quelli che l’Europa decide debbano essere i confini di uno stato sovrano , dovranno in futuro, e se faranno i cattivi,  avere un visto speciale se vorranno andare in vacanza in un qualsiasi paese europeo. Serve altro?


Netanyahu e Peres hanno chiesto a Barroso di fermare queste vergognose decisioni, di aspettare almeno che si rinnovino i colloqui di pace (ancora rifiutati dai palestinesi) e la risposta di Barroso e’ stata NO. ….niente da fare, ebrei.  Speravamo che la guerra del 67 vi avrebbe sterminati tutti finalmente, cosi’ non e’ stato e adesso noi ci vendichiamo ….avete vinto la guerra e adesso ve lo facciamo pagare…avete conquistato territori che voi considerate la culla del vostro popolo e noi ve li togliamo …. non dovevate vincere, avevate 5 eserciti arabi contro di voi….dovevate perdere la guerra e scomparire….adesso noi europei, forti del nostro odio, vi togliamo arbitrariamente tutto e voi resterete una striscetta sul mare , una striscetta di terra di pochi chilometri… bastera’ che le centinaia di milioni di  arabi si mettano a camminare per sbattervi finalmente in mare come voleva il nostro eroe Arafat…!

 

Ma c’e’ di piu’, secondo le nuova guida all’odio della UE, anche il Kotel, il muro del pianto che e’ stato bagnato dalle lacrime degli ebrei per 2000 anni , cadra’ in mani palestinesi e nessun ebreo potra’ mai piu’ andare a pregare davanti all’unico muro rimasto  dell’Antico Tempio di Gerusalemme, come nessun ebreo o cristiano  puo’ recarsi a pregare sul Monte del Tempio controllato dal Wafk islamico, come nessun ebreo o cristiano, se riceve il permesso speciale per recarvisi, puo’ avere simboli non islamici o libri di preghiere o persino muovere la bocca in una silenziosa preghiera, pena l’espulsione immediata, se non peggio, dal Luogo santo per gli ebrei e controllato dai musulmani palestinesi.

Il Kotel in mani palestinesi  colpira’  gli ebrei di tutto il mondo, non solo di Israele e tutto tornera’ come quando Gerusalemme era occupata dalla Giordania che aveva fatto del Kotel un luogo destinato  alle immondizie di Gerusalmme e adibito a pubblica latrina.

Grazie Europa, gli ebrei ringraziano sentitamente e aspettano il colpo finale, chissa’ a cosa portera’ il vostro fantasioso livore.

 

E’ spaventoso quello che sta accadendo.
Gli USA e Israele stanno faticosamente lavorando per riaprire i colloqui di pace con i palestinesi e l’Europa, del tutto inutilmente e con una perfidia incredibile,  fa lo sgambetto mandando ai palestinesi questo messaggio subliminale: “fate quello che volete perche’ noi europei vi proteggeremo sempre contro gli ebrei, non serve nessun colloquio, abbiamo gia’ deciso noi. Tutti i territori sono vostri.” E cosi’ la UE blocca tutto, i colloqui di pace non avranno  luogo anche perche’ proprio ieri i palestinesi, esultanti per le ignobili decisioni , hanno ribadito una volta di piu’ che non si siederanno a nessun tavolo per la pace se Israele non dichiarera’, prima, che i confini saranno quelli pre 67, cioe’ quelli armistiziali del 1949.

Io sono preoccupata per il futuro di Israele  ma sono soprattutto delusa e disgustata dal comportamento europeo e indignata per la solita ingiustizia che fa di un popolo educato al terrorismo e all’odio, di un popolo inesistente fino al 1967,  il padrone del Medio Oriente. E continuo a pormi  sempre la stessa domanda :  Perche’? Come e’ possibile che accada? Alcuni dicono che e’ per paura  dell’islam che la UE agisce con tanta inutile e pericolosa ingiustizia. Non credo sia solo paura, credo si qualcosa di molto piu’ profondo e radicato nell’animo dei popoli europei.

Due millenni di odio isterico contro il popolo ebraico non si cancellano in poco tempo, la Shoah e’ stata l’apice di questo odio ma  non e’ bastata per distruggere gli ebrei nè l’odio antico contro di essi.

Per arrivare a capire il motivo di questa ignobile decisione dobbiamo analizzare tutto quello che e’ accaduto negli anni successivi al 1967 in Europa: manifestazioni contro Israele, cortei in tutta Europa, partiti politici che facevano di Arafat il loro leader spirituale e del terrorismo il loro mantra.
Decenni di slogan “Israele a morte… Hitler ce lo ha insegnato, uccidere gli ebrei non e’ reato… ebrei-nazisti…  palestina dal fiume al mare… palestina una, islamica  e rossa… Begin, Sharon, Bibi, ecc.ecc. assassini…”

Decenni di slogan per arrivare alle minacce di arresto in alcuni paesi europei per i leader israeliani, professori, accademici ebrei israeliani sbattuti fuori dalle universita’, fatti oggetto di sassaiole e lanci di verdura varia,  campus universitari in Europa e USA succubi dei  palestinesi e trasformati in territori di guerra contro gli studenti ebrei, rappresentanti di Israele cui veniva impedito di parlare nelle universita’ e , se riuscivano ad arrivare al microfono, le loro parole venivano sopraffatte da BUUUU e battiti di piedi sul pavimento , docenti portati fuori dagli atenei  dalla polizia per proteggerli dal linciaggio. Decenni di propaganda per arrivare infine  al boicottaggio, alla proibizione di investire in Israele. Questa non e’ paura dell’islam, e’ odio lampante e iniquo per gli ebrei.

Un altro esempio di questo odio inutile e stupido e’ la Polonia. Lo avete gia’ letto, amici, la Polonia che 70 anni fa ha attivamente collaborato con i nazisti al massacro di quasi tutta la sua comunita’ ebraica, tre milioni di persone, oggi ha legiferato che  gli ebrei sopravvissuti  non avranno piu’ liberta’ religiosa nel senso che sara’ vietata la macellazione rituale.

Va detto che gli ebrei non possono nutrirsi del sangue degli animali macellati e la macellazione rituale e’ appunto questo, fare in modo che l’animale muoia dissanguato e, importantissimo, non spaventato affinche’ l’adrenalina non entri in circolo.  Va detto che , a differenza dei macelli “normali” dove gli animali vengono ammazzati uno dopo l’altro con una pallottola nel cervello e lo capiscono e muoiono terrorizzati, la Schechita’, la macellazione rituale ebraica,  viene fatta mantenendo l’animale calmo, l’addetto usa uno stiletto affilatissimo, tanto affilato che l’animale non deve nemmeno accorgersene,  che introduce nella giugulare, l’animale si indebolisce e si addormenta fino alla morte.

Certo, qualsiasi tipo di macellazione  fa venire voglia di diventare vegani ma, piaccia o no,   dalla notte dei tempi l’essere umano si nutre anche di carne,  e non si capisce perche’ la macellazione  ebraica debba essere bandita e quella “normale” colle pallottole nella testa no…per non dire come vengono macellati i poveri maiali perche’ passerebbe a tutti la voglia di un panino al prosciutto.Questa nuova stupida  legge polacca ovviamente coinvolge anche i musulmani che mangiano solo carne halal.

Quale e’ la giustificazione a questa legge assurda  che offende e impedisce la liberta’ religiosa sancita da ogni democrazia che si rispetti? Nessuna,  e badate bene, in Polonia, come credo in tutti i paesi della civilissima Europa, la caccia a animali liberi e  inermi e’ legale e permessa.

Forse i polacchi  vogliono riacquistare la moralita’ perduta quando hanno attivamente collaborato con i nazisti per lo sterminio degli ebrei  polacchi?  Forse e non hanno trovato metodo migliore che colpire ancora una volta gli ebrei  fingendo ipocritamente di “proteggere” le povere mucche polacche da  tranquilla e indolore  morte ebraica?   Meglio, molto meglio un’arianissima pallottola nel cervello.
Forse il   messaggio vuole essere semplicemente “ ebrei sopravvissuti, fuori di qua”. E gli ebrei osservanti se non diventeranno vegetariani, se ne andranno…ma io chiedo “Come potete, dopo il Ghetto di Varsavia, dopo la Shoah, come potete vivere ancora in Polonia?”
Va anche ricordato che la Germania nazista bandi’ la macellazione rituale ebraica nel 1939 e che sempre i nazisti, nel 33 emisero una legge che “proteggeva gli animali”.

Non ridete, va benissimo proteggere gli animali, l’incongruenza e’ che se era proibito mangiare le ostriche vive nei ristoranti  tedeschi,  contemporamneamente era lecito gasare milioni di ebrei, era permesso il lancio di neonati ebrei per poi infilzarli nelle baionette dei soldati nazisti, erano permesse le torture mediche di Mengele,   era permesso lo sterminio di esseri umani.

Non ho piu’ parole, mi resta solo da dire Grazie Europa …..a buon rendere, lo spero proprio!

 

Deborah Fait

 

4 Responses to Grazie Europa, a buon rendere!

  1. Gioacchino scrive:

    Salve.
    Mi non possiamo stupirci se questa recrudescenza di antisemitismo si sta verificando. In un’Europa sempre più musulmana cosa ci si poteva aspettare? Man mano che l’Europa si avvicina (culturalmente) al mondo arabo, di conseguenza si allontana da Israele. Noi dobbiamo scegliere da che parte stare. Vogliamo un’Europa libera e laica, dove cristiani, ebrei, atei e anche musulmani, siano liberi, o vogliamo l’istituzione della sharia e l’applicazione della dhimma? Non datemi del razzista, ho diversi amici musulmani, che confermano quanto l’Islam radicale sia il più pericoloso, oltre che il più diffuso, e lo condannano, in quanto sono arrivati in Europa per respirare quell’aria di libertà che nei loro paesi mancava. Ma purtroppo, il musulmano medio che arriva in Europa (e l’europeo convertito) non vuole fuggire dall’oppressione, ma semplicemente vuole costruire quel modello integralista e folle presente nel suo paese d’origine. Ebrei europei, voi che vi siete sempre battuti per la libertà, e che occupate cariche istituzionali, vi prego, evitate di fare scelte dannose prima di tutto per voi, mettete un freno alla deriva dell’Europa, per l’Europa e per Israele.
    Shalom.

  2. Melek Taus scrive:

    Noi Europei siamo condannati a estinguere la nostra cultura grazie a una classe politica di ignoranti e miopi che non vedono oltre il loro interesse, non riescono neanche a fare quello dei loro figli

    C’è un pensiero pervasivo di ammirazione, una “fantasia” di cultura e avanzamento intellettuale arabo che non esiste nella realtà

  3. Serena scrive:

    non ho parole.
    non possiamo fare nulla?!

  4. veronica scrive:

    Ma robe da matti.

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.