Cari amici, visto che come ADI stiamo organizzando molti eventi, vi mando qui sotto un riepilogo delle nostre prossime attività.

19 ottobre
LA BRIGATA EBRAICA E GLI ITALIANI
Dalla Liberazione alla nascita di Israele. Una grande storia (poco conosciuta) di solidarietà reciproca. A.N.M.I. Viale Gorizia 9, ore 16.30, ingr. libero

24 ottobre
50 SFUMATURE DI NERO
Viaggio nella diversità all’interno dell’ortodossia ebraica
Giovedì 24 ottobre ore 20.45, conferenza alla sinagoga Beth Shlomo (Corso Lodi 8/c, Milano – MM3 Porta Romana).
Con Rav Paolo Sciunnach e David Piazza. Modera: Roberto Zadik
Ingresso libero

4 novembre
QUANDO IL MOSSAD SALVO’ MIGLIAIA DI ETIOPI PORTANDOLI IN ISRAELE
Incontro con l’ex agente del Mossad Yola Reitman, la protagonista dell’Operazione Fratelli da cui è stato tratto il film Netflix “The red sea diving resort”
Lunedì 4 novembre ore 20.45, presso CAM Garibaldi (Corso Garibaldi, 27. Milano – M2 Lanza)
Modera: Davide Romano
Ingresso libero

Per quanto riguarda l’evento sulla Brigata Ebraica, qui qualche dettaglio:
La conferenza illustrerà non solo la storia della Brigata Ebraica, della sua partecipazione alla guerra di liberazione d’Italia e all’organizzazione dell’immigrazione clandestina degli Ebrei in Palestina, ma anche l’aiuto al popolo d’Israele fornito dall’Italia, a partire dal Presidente del Consiglio italiano Alcide De Gasperi. Verranno narrati vari episodi poco conosciuti e l’abnegazione di personaggi noti e meno noti come il Generale Alberto Li Gobbi, Ada Sereni, Fiorenzo Capriotti, Carlo Orlandi. Senza dimenticare la sollevazione del popolo di La Spezia contro gli inglesi che volevano impedire alle navi Fede e Fenice, cariche di sopravvissuti ai campi di sterminio, di salpare verso la Palestina. Il porto di La Spezia divenne la leggendaria “porta di Sion”… Per dirla con Ami Ayalon, Ammiraglio Capo di Stato Maggiore della Marina Israeliana nel 1992-96 “Alla fine della seconda guerra mondiale furono soprattutto gli Italiani ad aiutarci”. Gli Ebrei di Israele non se ne dimenticano. Speriamo anche noi Italiani di non dimenticarcene.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 7 =

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.