ISRAELE: NATURA e STORIA

Dall’ 28 Ottobre al 4 Novembre 2018

Il viaggio è confermato, la quota partecipanti è stata raggiunta. 
Ci sono ancora posti disponibili ma limitati.
Vi invitiamo ad iscrivervi per partecipare.

INFORMAZIONI E QUOTE

Continue reading »

 

 

29 Settembre alle 20.45

Auditorium di Milano

Largo Malher/C.so San Gottardo

Lo scopo è finanziare net@ il programma di educazione informatica per i liceali che arriva a Milano dopo anni di straordinari successi in Israele. Il Keren Hayesod si è preso la responsabilità del lancio in Italia. Biglietti (donazione da 20 euro).
Per saperne di più su net@ www.khitalia.org

Continue reading »

 

L’Associazione Amici d’Israele

augura

un felice e dolce 5779 

 

Rosh Hashanah, la festa che segna l’inizio dell’anno ebraico, ricorre nel mese di Tishrei, che corrisponde alla fine di settembre e i primi di ottobre.
A differenza delle altre festività, che prevedono un solo giorno in cui tutte le attività sono chiuse, Rosh Hashanah è una festa di due giorni e in entrambi è tutto chiuso. La festa è su due giorni, secondo la tradizione iniziata con la Diaspora, quando non si conosceva il sorgere della luna nuova, che tradizionalmente fu decretata dall’Alta Corte di Gerusalemme.

Continue reading »

 
Martedì 25 settembre, ore 18,30,
presso la Libreria Popolare di via Tadino 18, Milano,
si terrà la presentazione del libro:
ISRAELE 70 ANNI – Nascita di una nazione“, di Claudio Vercelli. Edizioni Il Capricorno.
Sarà presente l’autore.
Introduce: Paola D’Amico, Corriere della Sera
Presiede: Alessandro Litta Modignani, Associazione milanese pro Israele
Alessandro Litta Modignani
presidente dell’Associazione milanese pro Israele
 

2014-07-07

Avvisi di incarico

ISRAELE – Bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca per l’anno 2019, sulla base dell’Accordo di Cooperazione nel campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele (Bando industriale)

Ufficio: – DGSP IX

BANDO INDUSTRIALE 2019

Bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca per l’anno 2019, sulla base dell’Accordo di Cooperazione nel campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele.

Nell’ambito delle attività previste dall’Accordo di Cooperazione nel Campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele, la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese – Ufficio IX  del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per la Parte italiana, e l’ISERD, in rappresentanza della Israel Innovation Authority per la Parte israeliana, intendono avviare le procedure previste per la selezione di progetti ammissibili di sostegno finanziario disciplinato dall’Art. 4 dell’Accordo.

Si richiede la presentazione di progetti congiunti di ricerca italo-israeliani, nelle aree di ricerca contemplate nell’Art. 2 dell’Accordo, entro  Lunedì 22 Ottobre 2018 (ore 17.00, ora italiana).

I progetti selezionati dalle Autorità Italiane e Israeliane verranno finanziati mediante contributi che  verranno erogati a ciascun partner dalle proprie Autorità nel rispetto dell’ Accordo di cui sopra nonché  delle leggi, norme, regolamenti e procedure nazionali in vigore. Il testo completo del Bando, nella doppia versione inglese ed italiana, nonché i documenti da compilare per la partecipazione, sono disponibili accedendo ai link presenti su questa pagina.

Scadenza bando: 2018-10-22 – Ora Locale: 17:00:00

 

L’on. Andrea Orsini (Forza Italia) intervenendo oggi in Commissione Esteri alla Camera in occasione dell’audizione dei rappresentanti del Palestinian Center for Human Rights di Gaza, ha dichiarato:
“Mi sarei aspettato che parlando di diritti umani a Gaza, oltre alla solita propaganda anti-israeliana, si fossero ricordate le denunce di Amnesty International sulle restrizioni della libertà di espressione, sulle torture e sulle illegittime detenzioni, sulle discriminazioni alla donna e sulle esecuzioni pubbliche condotte dall’autorità di Hamas.
Mi sarei aspettato anche che si ricordassero le aggressioni contro la popolazione civile di Israele, dagli aquiloni incendiari ai razzi Qassam gettati contro le località di confine.
Mi sarei aspettato che non si usasse la parola “apartheid” riferita a Israele e al popolo ebraico: dopo Auschwitz trovo che questo accostamento sia semplicemente osceno.
Mi piacerebbe che i rappresentanti di un Centro per i Diritti Umani non usassero l’espressione “bande sioniste” per definire chi ha difeso Israele dalla guerra di aggressione del 1948, mirata a distruggere il nuovo stato ignorando la spartizione del territorio decisa dalle Nazioni Unite.
Oggi ci è stata consegnato uno scritto di un giornalista israeliano, Gideon Levy, che plaude ad Hamas ed ai razzi lanciati contro Israele. Può farlo tranquillamente scrivendo da Tel Aviv. Mi domando – e chiedo ai rappresentanti del Centro dei Diritti Umani – cosa succederebbe a un giornalista che da Gaza scrivesse articoli a favore di Israele. Probabilmente non succederebbe nulla, perché sarebbe stato eliminato prima, come è accaduto a tutti coloro che nei territori amministrati da Hamas sono sospettati di collaborazione con lo Stato Ebraico”.

Continue reading »

 

INCANTO PORTOGHESE

Antiche sinagoghe, splendori del gotico manuelino, giudecche (judieria) e imponenti monasteri, racconti di viaggiatori e prescrizioni dell’Inquisizione e tante altre storie di un Popolo ospitale legato alle innumerevoli vicende storiche che lo hanno visto a contatto con tante culture diverse e lontane. Un tuffo unico e sorprendente nell’affascinante Portogallo con il suo paesaggio caratterizzato da oliveti, vigneti, campi di grano e città storiche che testimoniano un ricco passato di conquistatori e splendide località marinare affacciate sull’Atlantico, dove modernità e tradizione convivono in perfetta armonia.

Continue reading »

 
L’ignobile mozione votata a Torino contro Israele
Commento di Deborah Fait
Data: 14 luglio 2018

A destra: Fabrizio Ricca

Parliamo di Torino, non di una qualsiasi anonima cittadina della Repubblica. Torino, capoluogo del Piemonte, Torino che fu la prima Capitale d’Italia. Una città importante dunque, bella, elegante, colta e….antisemita. Incominciamo con un veloce flashback: da mesi nell’Università del capoluogo piemontese si tengono convegni antisemiti travestiti da antisionismo, docenti privi di coscienza e studenti imbecilli e manipolati che scagliano contro Israele tutte le accuse possibili, bugiarde e indecenti. Genocidio è una delle più gettonate (sembra assurdo dal momento che tutti sanno che gli arabi palestinisti si sono moltiplicati dieci volte dal 48 ad oggi) fino ad arrivare ad imputare al Mossad la responsabilità degli attentati in Europa, Yemen e Iraq. Sono volate ridicole e disgustose accuse persino alla Brigata Ebraica che, con gli alleati, ha contribuito a liberare l’Italia dal nazifascismo.

Continue reading »

 

 BS’D

 

15 Tammuz 5778 | 27 Giugno 2018

 

BETH SHLOMO IN CONCERTO

Melodie ebraiche dall’antichità ai tempi moderni

Dal Medio Oriente alla Spagna e dalla Mittel Europa all’Occidente  

raccontate da Delilah Gutman

Rephael Negri, violino

Delilah Gutman, pianoforte

 

Pino Mancuso, pianoforte

 

Corso Lodi 8/C, Milano

 ingresso libero

 

Ore 20,30 Spaghettata e Rinfresco di benvenuto

Ore 20,45 Inizio

Ore 22,15 Termine

 

Serata organizzata da Beth Shlomo e Beth Chabad

 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.